Home»Eventi»Alessandro De Luca nel CD dell’International Turfgrass Society.

Alessandro De Luca nel CD dell’International Turfgrass Society.

0
Shares
Pinterest

Nel corso dell’International Turfgrass Research Conference che si è svolta a Brunswick, nel New Jersey (USA), Alessandro De Luca, Responsabile della Sezione Tappeti Erbosi della FIG, è stato eletto nel nuovo Consiglio direttivo dell’International Turfgrass Society (I.T.S.). Un ulteriore riconoscimento  internazionale quindi per tutto lo staff della Sezione Tappeti Erbosi e per la Federgolf, che arriva dopo la nomina sempre di De Luca nel Consiglio direttivo dell’European Turfgrass Society (E.T.S.) avvenuta lo scorso anno.

L’I.T.S. (International Turfgrass Society) è la più antica ed importante organizzazione scientifica che mette insieme i maggiori ricercatori ed esperti mondiali e che organizza ogni quattro anni un convegno internazionale nel quale vengono presentati e condivisi i nuovi studi e le nuove esperienze nel settore dei tappeti erbosi.

Seminario “Il caso studio Biogolf” – La FIG sta facendo molto in questo campo, in collaborazione con diverse Università italiane. Tra i vari lavori “Il caso studio Biogolf”, un’indagine sull’effettiva efficacia di vari prodotti biologici ed una ricerca sulla resistenza alle malattie di nuove cultivars da tappeto erboso.

A tal proposito il 23 settembre 2017, nell’ambito della 68ª edizione del Flormart, tradizionale fiera del florovivaismo che si svolge ogni anno a  Padova, si terrà il seminario “Esperienze di gestione sostenibile del verde: il caso studio del Biogolf”.

Si parlerà della prima esperienza diretta in campo di gestione di un percorso di golf secondo i criteri del “Biogolf”, un protocollo elaborato su stimolo dell’Istituto per il Credito Sportivo e frutto della collaborazione tra la Sezione Tappeti Erbosi della Federazione Italiana Golf,  Golf Environment Organisation, Legambiente, Federparchi e Fondazione Univerde.

La prova, avviata nel gennaio 2015 sulle 9 buche del “Percorso Giallo” del Golf della Montecchia (Padova), sta interessando tutte le diverse aree del tracciato: greens, tees, fairways, bunkers, stradine, rough ed aree incolte.

La giornata sarà l’occasione per presentare i primi dati di questa esperienza, seguita dai tecnici della Sezione Tappeti Erbosi della FIG e delle Università di Torino, Bologna, Pisa e Padova.

I primi risultati sembrano incoraggianti, il principale obiettivo del seminario, oltre alla condivisione dello studio e dell’esperienza condotta fino a questo momento, sarà soprattutto quello di raccogliere opinioni e suggerimenti utili al proseguimento ed al miglioramento della prova.

Alessandro De Luca

Previous post

A mezzanotte chiuderanno ufficialmente le iscrizioni per il prossimo Venice Open!

Next post

This is the most recent story.